Il portale dedicato al tè in Italia
I paesi produttori - Ceylon (Sri Lanka)

il tè
- la storia
-
la pianta
- l'infuso
- le varietà
- i paesi produttori
- i tè famosi
- curiosiTea

Il tè a Ceylon è arrivato a seguito di una grande epidemia di Hemileia vastatrix, un fungo che distrusse tutte le piante di caffé, la coltura predominante nell'isola.
Il merito della riconversione va ascritto alla tenacia di uno degli agricoltori, James Taylor proprietario della piantagione Loolecondera, che piantò i primi semi sulla veranda del suo bungalow e che nel 1873 vendette a Londra i suoi primi tè.
Ceylon è al terzo posto nella classifica dei maggiori produttori di tè (303.000 tonnellate nel 2003*) che viene coltivato nella parte meridionale dell'isola in sei regioni di produzione, ad altezze che vanno da 900 a oltre 2000 metri.
I raccolti migliori si effettuano da fine giugno a fine agosto nei distretti orientali, e da inizio febbraio alla metà di marzo in quelli occidentali e tale variabilità deriva dal passaggio del monsone.
I tè migliori si riconoscono dal colore e dal profumo vivo e lievemente piccante e il gusto varia molto da regione a regione.
Come in India, anche nello Sri Lanka il tè è coltivato in giardini che danno il proprio nome ai tè che vi sono coltivati.
Anche i tè di Ceylon hanno un loro marchio di qualità garantito dal Ceylon Tea Board.

*Fonte: Calendario Atlante De Agostini 2005

 

I paesi produttori - Ceylon (Sri Lanka)
risorse
- libri
- indirizzi
- links
- news
- manifestazioni
- corsi
- ricette
Risorse web

[f.a.q]
[focus]
[contatti]

[glossario]

[credits]
[home]

Links:
- TeaTime Blog

Province e Giardini
Kallebocka Nuwara Eliya Pussallawa/Hewaheta Pettiagalla  
Ratnapura/Balangoda
  Sam Bodhi Neluwa Kenilworth  
Deniyaya
    Saint James    
Matara
    Bombagalla    
Galle
           



© 1997-2012, Andrea Apicella - TeaTimeClub. Tutti i diritti sono riservati.
Salvo a fini commerciali, è autorizzata la riproduzione del contenuto del sito purché sia citata la fonte.